ADESIONE DEI CENTRI AGLI STUDI FIL

Gli studi FIL prevedono la partecipazione dei Centri ematologici e onco-ematologici seguendo due differenti percorsi:

  1. studi con adesione aperta fino a raggiungimento di un numero massimo di centri: la maggior parte degli studi FIL rientra in questa tipologia. Si tratta di studi che richiedono un’ampia casistica di pazienti da arruolare;
  2. studi con numero ridotto di pazienti e centri pre-selezionati: sono una minoranza del totale degli studi FIL. Sono studi che prevedono pochi pazienti da arruolare o riguardano patologie trattate con maggior frequenza presso alcuni centri.

Nel primo caso l’Ufficio Start-up della FIL invierà a tutti i Responsabili dei centri o ai delegati designati la comunicazione circa la possibilità di aderire al nuovo studio e la “Scheda di adesione studi” da compilare entro una data definita o fino al raggiungimento del numero massimo di centri previsti (in genere tra i 40 e i 60).  Al raggiungimento del numero massimo di centri previsti le adesioni saranno chiuse e potrà essere creata, se necessario, una lista di attesa in caso di ritiro o chiusura anticipata di altri centri. Occorre tenere conto che, per gli studi presenti in Osservatorio (tutti gli studi interventistici con terapie farmacologiche) l’inserimento di un nuovo centro risulta sempre vincolato alle approvazioni da parte di tutti i comitati etici dei centri partecipanti in prima adesione e questo comporta tempi più lunghi di inserimento di un nuovo centro rispetto al passato.

L’adesione agli studi non può essere protratta per tutta la durata della sperimentazione, salvo in casi particolari: alcuni studi osservazionali, studi con difficoltà di arruolamento o studi non presenti in Osservatorio con numero di pazienti elevato da arruolare. In questi casi le schede di adesione saranno scaricabili dal Sito nella pagina del singolo studio. Utilizzando i filtri di ricerca presenti nella sezione Studi sarà possibile verificare la presenza di studi con adesione ancora “Possibile su richiesta” da parte dello sperimentatore interessato (richieste da inviare a segreteria@filinf.it).

Nel secondo caso l’Ufficio Start-up della FIL riceverà dallo Sperimentatore coordinatore dello studio l’elenco dei centri selezionati (sulla base degli arruolamenti e della qualità dei dati in studi pregressi o della maggior potenza di arruolamento per la patologia oggetto dello studio) e provvederà ad attivare soltanto i centri presenti in elenco. Eventuali richieste di partecipazione possono essere oggetto di valutazione con lo Sperimentatore coordinatore dello studio.